L’olio di Neem e come lo uso

neemoil_Fotor

Solo qualche tempo fa ho sentito parlare dell’olio di Neem per la prima volta, in particolare mi era stato consigliato come antiparassitario naturale per cani e gatti. Ho fatto una breve ricerca su internet e ho scoperto un olio davvero interessante che si presta a numerosissimi usi, quindi mi sono immediatamente decisa ad acquistarlo.

Io ho acquistato il mio olio di Neem sull’e-commerce di Bio Balù (e infatti ve lo avevo già mostrato nel relativo hall) ed è del marchio Biopark Cosmetics. L’olio è puro al 100% e spremeuto a freddo. La confezione da 100ml costa 7.19€.

Biopark Cosmetics è un marchio sloveno che produce materie prime, tra cui burri e oli vegetali, argille e oli essenziali. L’azienda ha l’obbiettivo di produrre nel pieno rispetto dell’uomo, dell’ambiente e della natura. Tutta la gamma di prodotti mantiene comunque un prezzo accessibile.

L’olio di Neem viene estratto dalle foglie dell’Azadirachta Indica, una pianta originaria dell’India e della Birmania. Nella medicina tradizionale ayurvedica viene impiegato da centinaia di anni.

L’olio di Neem ha proprietà antibatteriche, antivirali, antiparassitarie, antisettiche e antifungine.

L’odore dell’olio di Neem è piuttosto forte e risulta spesso un pochino sgradevole. A me personalmente ricorda molto l’odore di un ristorante indiano. Quando nell’aria si mischiano i profumi delle spezie come la curcuma ed il curry, i piatti come il Dahl di lenticchie o il pollo Tandoori. Io adoro la cucina indiana, ma ammetto che percepito sulla pelle non è così piacevole come profumazione. Se proprio non si riesce a resistere si può sempre aggiungere un paio di gocce di olio essenziale ed immediatamente il cattivo odore svanirà. Comunque secondo me dopo un po’ ci si può abituare e l’odore percepito non sembra così forte.

neemtree

Una delle cose che più mi ha colpita è la sua multifunzionalità unita all’efficacia. L’olio di Neem va bene sia per l’uomo che per l’animale, può essere usato sulla pelle, sui capelli o addirittura sulle superfici. D’estate se possibile diventa ancora più utile. Ma ecco gli usi che ne faccio:

  • la prima ad averlo provato è stata la mia cagnolina. Circa ogni tre settimane mettiamo qualche goccia di olio puro direttamente sul pelo, nella zona del collo o comunque dove non si riesce a leccare. Tempo fa le avevamo trovato una zecca e ci eravamo subito spaventati, ma ora ha davvero un bellissimo pelo e non ha più avuto problemi. Non so se il merito sia effettivamente dell’olio di Neem perché a maggio il veterinario le ha prescritto delle pastiglie come profilassi contro (se non ricordo male) la filaria e questa nuova tipologia di vaccino ha anche proprietà antiparassitarie. Credo comunque che anche l’olio si sia rivelato un valido aiuto, l’ho usato anche sul pelo della mia gatta, che ha subito iniziato a grattarsi molto meno.
  • l’olio di Neem promette poi di essere un valido alleato anche per i capelli. Date le proprietà antiparassitarie si può usare per la prevenzione o la cura contro i pidocchi o anche in caso di problemi di forfora. Almeno una volta a settimana faccio un impacco a base di olio di cocco a cui aggiungo anche un paio di gocce di olio di Neem. Lascio agire per minimo trenta minuti e approfitto per massaggiare la cute. I capelli sono subito più nutriti e luminosi ed essendo costanti nel trattamento le punte risulteranno anche meno secche. Devo dire che nell’ultimo periodo mi sembra che i miei capelli si siano anche allungati più rapidamente.
  • l’olio di Neem contiene anche vitamina E e possiede ottime proprietà anti-età. Per questo molto spesso mia mamma aggiunge una goccia di olio di Neem alla sua abituale crema per il viso.
  • le proprietà anti-batteriche dell’olio di Neem lo portano ad essere un valido aiuto per combattere l’acne, ma ha anche un’azione cicatrizzante. Quando mi spunta qualche mega brufolo lo applico direttamente sopra aiutandomi con un cotton fioc.
  • io sono da sempre una vittima delle zanzare, sono sempre la prima ad essere punta e le loro punture si trasformano in bubboni enormi che mi fanno grattare finché non mi scortico la pelle. Quando ho letto che l’olio di Neem aveva anche proprietà anti-zanzare ho subito sperato nel miracolo. Prima di tutto l’ho provato direttamente sulla puntura, aiutandomi sempre con il cotton fioc ho applicato una goccina. Devo dire che subito allevia il prurito. Poi ho addirittura preparato una lozione davvero semplicissima, ho riempito di acqua tiepida un vecchio flacone spray ormai vuoto e ho aggiunto solo qualche goccia di olio di Neem (il rapporto è 1:100). La sera lo nebulizzo per bene soprattutto sulle gambe, dove sono più sensibile alle punture e qualche volta ne spruzzo un po’ addirittura sulle lenzuola. Non so se è solo perché mi sono ormai abituata ma devo dire che nebulizzato in questo modo l’odore si sente molto meno. Forse non è l’ideale per le uscite serali perché potrebbe allontanare anche le persone e non solo le zanzare, lo ammetto. Ma prima di andare a letto è una manna dal cielo e le sere in cui l’ho usato mi sono poi svegliata senza prurito e nuove punture.

Ecco questi sono gli usi principali dell’olio di Neem che sto facendo in questi mesi estivi. Conoscete altri modi di utilizzare questo meraviglioso olio? 🙂

Annunci

5 thoughts on “L’olio di Neem e come lo uso

  1. Ma il cactus giallo…e l’etichetta… va beh non voglio essere pesante co sta storia delle cromie ma che bello!
    Comunque si, l’olio di neem è un portento, puzza in una maniera assolutamente schifosa ma è altrettanto efficace, io l’ho usato sottoforma di saponetta per il viso ed è ottimo per la pelle mista con imperfezioni e anche per aiutare i deodoranti eco bio a dare performance un tantino migliori viste le proprietà antibatteriche 🙂
    Sulla mia cagnolina non saprei, anche lei è vaccinata e prende le compresse contro la filaria, ma è sensibilissima agli odori e starnutisce in continuazione anche se tagliamo la cipolla quindi non saprei se potrei usarlo in quel senso…

    Liked by 1 persona

    1. ahah grazieee, arrossisco un po’ ma i complimenti sugli accostamenti fanno sempre davvero piacere 🙂
      Mi ricordo la tua saponetta, in effetti è molto più comoda per detergere il viso in caso di pelle mista o grassa. Poi se non sbaglio l’avevo vista online a circa 3€, un motivo in più per provarla 🙂
      Eh si se la tua cagnolina è più sensibile agli odori non rischierei di provare con quello così sgradevole del Neem! Io ho la cagnolina più insensibile del mondo, probabilmente avrebbe anche il coraggio di berselo l’olio di Neem ahahah

      Liked by 1 persona

      1. Hahahahahahahah una cagnolina sprezzante del pericolo 😂
        Hai ragione la saponetta che ho preso io si alkemilla ai trova in quasi tutti gli eshop a 2.90€ quindi è comoda e conveniente e ti dirò che è un buon alleato anche per i piedi d’inverno perché stanno chiusi tutto il giorno dentro le scarpe, d’estate perché sono lì fuori facile preda di ogni microbo 😨😱

        Liked by 1 persona

      2. Ecco non mi ricordavo fosse di Alkemilla, comunque si ottimo prezzo, ma soprattutto fantastica anche l’idea di sfruttare le sue proprietà antibatteriche ed usarla anche per i piedi, che poverini spesso vengono dimenticati!!

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...